Seminario Internazionale di Teatro (1-3 luglio 2022)

A cura di Carlos Branca
Per attrici e attori, ballerin*, cantanti e regist*

Foto 1

Il seminario è rivolto ad attrici e attori, ballerin*, cantanti e regist* di tutte le nazionalità e si terrà a Ferrara dall’1 al 3 luglio 2022.
L’intento è di sostenere la formazione e la ricerca dei giovani artisti e non solo, creando un importante momento di scambio e di confronto per migliorare le tecniche acquisite e per realizzare progetti futuri. Il percorso ha inoltre l’obiettivo di favorire uno scambio culturale fra due realtà teatrali diverse: quella europea e quella argentina.

Metodo creativo e obiettivi pedagogici:
Il seminario è orientato a stimolare un particolare tipo d’attenzione e di sensibilità all’ascolto, per poter elaborare una propria e autentica interpretazione della verità da portare in scena.
Durante il percorso verrà sperimentato e approfondito il metodo del “Secondo Stanislavky”:
- Il corpo come veicolo del testo drammatico e del sotto-testo, del non parlato, entrambi generatori del linguaggio teatrale.

- Il corpo che quando agisce sempre lo fa nel presente, nel qui e adesso e che per recuperare questa pulsione selvaggia e primaria deve tornare al passato attraverso il gioco. Con questo meccanismo recuperiamo il motore interno generatore di quel comportamento che diventerà esteriore e che porteremo sulla scena.
- L’obiettivo pedagogico è orientato alla percezione primaria, quella che precede la tecnica e l’estetica: la volontà è quella di tornare all’essenza.
- Si tratta quindi di conoscere costruendo: l’attività creativa è un continuo andare e venire fra il pensiero e l’azione. Tutto quello che l’artista deve “conoscere” non può essere progettato a priori.
- Il soggetto, artista, non solo crea un oggetto, arte, per il soggetto; ma soprattutto un soggetto per l’oggetto: il fare mi fa essere…

Incontri
Il corso ha una durata di 15 ore:

Ven 1 luglio orario 17-20
Sab 2 luglio orario 11-13 e 14-17
Dom 3 luglio orario 10-13 e 14-16
Gli incontri si terranno presso Consorzio Factory Grisù – Via M. Poledrelli 21 Ferrara (spazi accessibili senza barriere architettoniche).

Requisiti e contributo di partecipazione
Il seminario è aperto ad artisti professionisti (attrici e attori, cantanti, ballerini, registi, musicisti) e a giovani artisti in formazione e alle prime esperienze teatrali, purché maggiorenni. La quota di partecipazione è di 200€ + 10€ tessera associativa (inclusa copertura assicurativa) da saldare al momento dell’iscrizione.

Info e iscrizioni
Per partecipare al seminario inviare entro il 26/06/2022 all’indirizzo officinateatralea.ctuar@gmail.com una breve presentazione delle proprie esperienze sulla scena, motivazioni per partecipare al seminario e la risposta alla domanda: qual è il tuo desiderio come artista?
Inserire nell’oggetto della mail: Iscrizione Seminario Carlos Branca+ Nome e Cognome del richiedente
Per ulteriori informazioni chiamare il 3404905137 o scrivere a officinateatralea.ctuar@gmail.com

Carlos Branca
carlosDirettore di teatro, di opera lirica, docente ed attore. Nato a Buenos Aires, Argentina è si è diplomato alla Scuola di Teatro di Buenos Aires, diretta da Raul Serrano, col quale ha collaborato a numerosi progetti. Ha studiato Regia di opera lirica all’Istituto Superior de Arte del Teatro Colon. Trasferitosi in Italia dal 2006, ha realizzato regie nei principali teatri italiani: il Teatro Regio di Parma, L’Ambra Jovinelli di Roma, il Manzoni di Bologna, il Teatro Comunale di Ferrara, il Verdi di Busseto, l’Accademia Chigiana di Siena, il Teatro Verdi di Pisa, il Verdi di Milano, Ravenna Festival fra gli altri.

Con il compositore premio oscar Luis Bacalov (autore di colonne sonore di film di Quentin Tarantino, Federico Fellini, Pierpaolo Pasolini, Sergio Leone, M. Radford), ha realizzato numerose opere dal 2006 al 2017, tra cui “Estaba la Madre”, di grande ripercussione mondiale, “Concierto Baires”, “Y Borges quenta que…”, “Una Di-Vino comedia”, “Mi Buenos Aires querido”. Fra le sue ultime regie teatrali si segnalano: “Maria de Buenos Aires” di Astor Piazzolla e Horacio Ferrer, l’opera Balletto “ASTOR” con il balletto di Roma, “Una vita da film: Luis Bacalov” con Maria Grazia Cucinotta e Vittorio De Scalzi, “Sueno que duermo” con Carlos Belloso. Nel ruolo di Attore ha interpretato Jorge Luis Borges, con l’orchestra francese Lutetia, a Parigi, e con l’Accademia Chigiana di Siena.

Dal 2007 ha fondato scuole di teatro a Ferrara, Parma e Bologna. Nel 2012 ha fondato, insieme ad un gruppo di attori, la compagnia Officina teatrale A_ctuar. Conduce seminari di teatro e teatro-danza in tutta Italia. Dal 2009, si occupa della preparazione in arte scenica dei cantanti lirici in Italia e nel mondo. Nel 2012 è stato invitato dal Governo dell’Uruguay per la Prima Biennale di Arte, dal 17 al 22 di settembre, come Maestro internazionale di regia e messa in scena di mega-spettacoli, per docenti, registi e attori. Nel mese di Marzo del 2013, è stato invitato in Cina dove ha tenuto un seminario intensivo per Cantanti Lirici presso l’Università di Lanzou. Ritorna a Cina nel 2019 come maestro de recitazione di cantanti lirici all’Università del Hennan.

Bio completa e lavori su www.carlosbranca.it

 

I commenti sono chiusi